Politecnici in Italia

politecnici-in-italiaCon il termine Politecnico si intende un istituto di studi superiori, un’università, le cui facoltà sono rivolte all’ambito tecnologico, come ad esempio Ingegneria e Architettura. In Italia, i politecnici sono autonomi sia dal punto di vista dell’amministrazione, sia dal punto di vista della didattica, perciò possono ottimizzare le risorse in base alle proprie potenzialità e in base alle richieste.

I politecnici in Italia sono il Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Politecnico di Bari, Università Politecnica delle Marche

La fondazione del Politecnico di Torino precede di pochi anni quella di Milano. Fondato nel 1859, il Politecnico di Torino rappresenta uno dei punti storici più importanti per la formazione di architetti e chimici.

politecnici-in-italia_2Uno dei principali obbiettivi, sin dall’inizio, era quello di entrare in relazione con il mondo scientifico europeo e con l’industria. Nel 1986 è stata istituita anche la Scuola per Esperti della Produzione Industriale, abilitata dal 2000 a rilasciare lauree (il primo esempio di laurea “europea” in coordinazione con diversi Atenei) al termine di corsi a numero chiuso e partecipazioni a stage e corsi all’estero. Da evidenziare la sua sede storica, ancora attiva, presso il Castello del Valentino, situato nell’affascinante Parco del Valentino.

Il Politecnico di Milano, fondato nel 1863, comprende campi di studio e ricerca nell’ambito dell’ingegneria, architettura e disegno industriale. Trova sede in due plessi quali Bovisa e Città Studi (sede principale), sebbene abbia anche sedi decentrate a Como, Cremona, Lecco, Mantova e Piacenza. Questo fu fondato sotto l’impulso della Società di Incoraggiamento di Arti e Mestieri. Rappresenta il più antico ateneo di Milano e trovava la sua prima sede nel Collegio Elvetico (36 studenti al primo anno, 25 laureati nel 1865). Il nuovo complesso, la Città Studi in piazza Leonardo Da Vinci, è stato attivato nel 1927. Nel 1933 venne suddiviso in due diverse facoltà, dedicate a ingegneria e architettura. A questi, nel 1993, viene aggiunto il primo corso di disegno industriale in Italia.

Il Politecnico di Bari è anch’esso dedicato alla formazione di architetti, ingegneri e disegnatori industriali. Fondato nel 1990, conta oltre 10 mila iscritti. Da notare è che il Politecnico di Bari è nato grazie al riconoscimento delle attività e del prestigio riconosciuti alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bari (preesistente nell’ateneo, con corsi erogati a partire dal 1943).

L’Università Politecnica delle Marche, fondata nel 1969, chiude il quadrato. Presenta facoltà di agraria, economia, ingegneria, medicina, chirurgia e scienze. Conta oltre 15 mila studenti e trova sede ad Ancona.